Google Entertainment Italia blog - News dal mondo entertainment italia

Gadget Ads: spazio alla creatività

18 ottobre 2007 - ore 10:11

Da poco è disponibile anche in Italia un nuovo formato pubblicitario che pensiamo possa riscuotere successo fra i player dell’Entertainment che intendono comunicare il proprio brand e i propri servizi in modo creativo e innovativo. Stiamo parlando dei Gadget Ads, dei veri e propri mini-siti destinati al network AdSense.
L’interattività è il punto di forza di questo nuovo formato pubblicitario.
L’utente può visualizzare immagini e video interattivi, può utilizzare il cursore del mouse per giocare su mini applicazioni Flash, può visualizzare punti vendita oppure eventi legati alla promozione dei prodotti direttamente su Google Maps, e molto altro. L’unico limite è la creatività dell’inserzionista.
Non sono previsti costi di attivazione; si può scegliere se pianificare su Site Targeting a CPM o nell’intera rete del Content a CPC, e lo
sviluppo è semplice e veloce.
I
casi di successo negli Stati Uniti confermano il gradimento dei navigatori nei confronti dei contenuti multimediali che stimolano la partecipazione e l’interazione.





L'agenzia creativa MediaBanners ha sviluppato per Paramount Vantage un gadget per il lancio di A Mighty Heart, un film drammatico sulla vita e sull'assassinio del giornalista del Wall Street Journal, Daniel Pearl.
Numerosi sono i contenuti e le funzionalità. Nel menù superiore è possibile visualizzare il trailer e la trama del film, e si può scegliere di inserire il gadget nella pagina personalizzata di Google, in Facebook e MySpace. Inoltre grazie a una partnership con il WSJ, si può leggere una selezione di articoli scritti da Daniel Pearl nella sua carriera. Nella parte inferiore del gadget è invece inserita una timeline che ripercorre gli eventi della vita del protagonista.
La campagna Gadget Ad ha raggiunto il suo target - gli appassionati di politica, i giornalisti televisivi e gli appassionati di letteratura - grazie a una programmazione mirata, ed è riuscita ad appassionare gli utenti grazie alla ricchezza di contenuti; la sua dimensione “virale” ha mantenuto vivo l’interesse degli utenti, grazie alla possibilità di salvare il gadget nel proprio sito o nel proprio blog. Infine ha dimostrato una maggiore funzionalità e un migliore rendimento rispetto a tutti gli altri tipi di annunci multimediali utilizzati nella campagna pubblicitaria.

1 commento:

M.M. ha detto...

Belli, complimenti, non pensavo fossero già disponibili per l'Italia. Non li ho ancora visti sul web nostrano.

A quando gli Ads all'interno di Youtube anche in Italia? Li ho incrociati su IESB e li ho trovati molto ma molto interessanti, più di quanto potessi immaginare.

Non sarebbe una cattiva idea creare un branded channel con Youtube, chiaramente uppando esclusivamente video provvisti di autorizzazione scritta alla pubblicazione e diffusione per conto terzi.

La creatività non manca, purtroppo in Italia abbiamo carenza di luoghi ed editori, almeno per quanto riguarda il settore cinematografico e d'intrattenimento.

Alla prossima,
M.M.